Stampa

METODOLOGIA DELLE SCIENZE SOCIALI


: 88-8101-071-2
Prezzo: €15,49
METODOLOGIA DELLE SCIENZE SOCIALI

Il quaderno si articola su più fronti teorici.
Sul fronte analitico (a cui si è riservato molto spazio in questo quaderno), Hans Albert, con un ampio saggio, risponde alla pragmatica trascendentale di Karl-Otto Apel e contesta, in riferimento al principio fallibilistico, la possibilità di un fondamento ultimo (Letztbegründung), ovvero di una riconduzione della conoscenza scientifica e filosofica ad una base certa ed infallibile. Gerard Radnitzky (amico stretto di Popper), sulla stessa linea teoretica dell’interpretazione fallibilistica di conoscenza e verità, discute la trasferibilità dell’epistemologia critico-razionalistica agli ambiti della teoria della conoscenza e della filosofia politica.
Sul fronte critico, Albrecht Wellmer (interprete illustre dell’estetica di Adorno), rilegge le categorie del comprendere (Verstehen) e dell’interpretare (Deuten) da un’angolazione teoretica che – passando attraverso Gadamer e Davidson – porta, con Wittgenstein, oltre Wittgenstein e, cioè, ad un concetto critico di ermeneutica.
Peter Bieri ed Hermann Lübbe si confrontano con i concetti di libertà e religione.
Il quaderno include, infine, un’ampia presa di posizione relativa al postmoderno in filosofia, in cui il curatore estende la critica sviluppata nel primo quaderno (in riferimento alle ermeneutiche di Heidegger, Gadamer e Vattimo) alle ontologie del dopofilosofia di Lyotard, Rorty e Derrida e traccia il nesso che intercorre tra metafisica e linguaggio, filosofia e democrazia.


Recensioni Clienti:

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
Autenticati per poter scrivere una recensione.
Chiedi un'informazione riguardo questo prodotto
altre categorie


Arte e spettacolo

Discipline Educative

Letterature

Scienze Umane

Scienze Sociali

Turismo