Stampa

Discorso sull’uomo. Dove siamo arrivati, dove andremo


: 01023-Ebook
Prezzo: €9,99 (incluso 4 % I.V.A.)
Discorso sull’uomo. Dove siamo arrivati, dove andremo

 

Scopo di questo libro è fare una sorta di bilancio dell’avventura umana, vedere cosa ha combinato l’uomo sui vari aspetti dello scibile: lo scopo è quello di uscire dalla fase di stallo, o per meglio dire di decadenza, nella quale siamo piombati.
È un’opera compilativa, un tributo all’uomo, un riassunto del suo pensiero…


Recensioni Clienti:

martap  (Mercoledì, 25 Settembre 2013)
Valutazione: 5
Il libro non è catalogabile in un genere specifico, e, se proprio si deve, lo si può mettere alla voce “saggistica”. Tuttavia, è scritto in maniera da essere comprensibile a tutti. Si tratta di un tributo all’uomo, mostrato in varie parti dello scibile, in quanto la complessità di noi esseri umani non è racchiudibile in una sola materia. Due sono i volumi che lo compongono. I capitoli sono rappresentati dalle varie materie trattate, alla fine le riflessioni personali dell’autore. Quale mai può essere l’ispirazione, la scintilla che ha portato all’immane lavoro di scartabellare libri e riviste, film, telefilm, fumetti, documentari, prendendo informazioni da ogni parte possibile e immaginabile? E’ presto detto: la situazione attuale denota una crisi in ogni aspetto della vita, per cui è sorta la necessità di ripercorrere le tappe precedenti, in modo sia di capire in quale punto abbiamo sbagliato e perché, sia di fornire le basi da cui ripartire. Si è sempre fatto riferimento alle potenzialità dell’uomo, ad un’eventuale scintilla divina presente in noi… Bhe, è tempo di capire se è vero. Il libro dà semplicemente uno spunto, poi sta a chi lo legge trovare una via, una soluzione, che sia consona al suo pensiero. Per fare un esempio, la benzina ce la mette l’autore, la strada la dovete fare voi. E con voi intendo ogni essere umano che legge e che pensa, possibilmente con la sua testa, senza distinzione si sesso, razza, età o altro: magari la soluzione non sarà uguale per tutti, ma l’importante è che non la si ponga come LA soluzione. Quando leggete, non pensate solo a quello che ha scritto l’autore, ma cercate di trovare la vostra voce. Più tardi incomincerete a farlo più alto sarà il rischio di non trovarla affatto, J. Keating/R. Williams, L’Attimo Fuggente '89. Luigi Riggio


Chiedi un'informazione riguardo questo prodotto
altre categorie


Collana di studi e ricerche in Geografia: spazi e relazioni