Una serata di teatro venerdì 8 febbraio alle 18.00 sul Terrazzo Pellegrini. Stampa
1

Teatro nei suoi aspetti molteplici, teatro alla stato puro, teatro raccontato, teatro drammatizzato, teatro vissuto. Un’occasione imperdibile per gli amanti del genere offerta dalla presentazione del volume BIONDO ERA BELLO e non se n’è accorto di Serafina Donato che raccoglie nelle sue pagine la storia dialogata del grande commediografo cosentino Vincenzo Ziccarelli. Duecento pagine in cui si snodano “memorie, riflessioni e confessioni ironiche, frizzanti, erotiche, acute, dissacranti, mistiche, amarissime e dolenti” di Vincenzo Ziccarelli raccolte da Serafina Donato in tre lunghi anni di vicinanza affettiva e colloqui. Ne rimbalza al lettore uno spaccato vivissimo e interessante in cui la vita di Vincenzo Ziccarelli si mescola ad un vissuto più ampio, quello di una città, di una regione, di un mondo intero. E, in particolare, l’uomo Ziccarelli si congiunge e disgiunge costantemente con lo scrittore di teatro in un gioco di specchi intrigante e accattivante che trasforma il volume “Biondo era bello e non se n’è accorto” in una vera e propria pièce teatrale.

Teatro, dunque, nel teatro che sarà raccontato, nel corso della serata, dalle voci di Isabel Russinova, direttore artistico del Teatro Rendano, Pino Iacino, amico di sempre di Vincenzo Ziccarelli, quasi “anima a latere”, dal poeta e scrittore Franco Dionesalvi e dal giornalista Pasqualino Pandullo.

Serafina Donato, Vincenzo Ziccarelli, Antonietta Cozza (Ufficio Stampa Pellegrini) raccorderanno i fili teatrali di un dialogo a più voci.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.

Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

EU Cookie Directive Plugin Information