PDFStampaE-mail

ERMENEUTICA E FILOSOFIA TRASCENDENTALE


304 PAGINE •
Brossura
Rif.: 88-8101-349-5
ISBN 8881013495
Prezzo: €20,00
ERMENEUTICA E FILOSOFIA TRASCENDENTALE

in Wittgenstein, Heidegger, Gadamer, Apel
APEL Karl-Otto
Scienze Sociali
Data di pubblicazione : 2006
Tradotto da da Michele Borrelli
Collana : Quaderni Interdisciplinari

Ermeneutica e filosofia trascendentale in Wittgenstein - Heidegger - Gadamer - Apel. In questo confronto tra ermeneutica e pragmatica trascendentale, sviluppato intorno ai temi delle quattro impostazioni teoretiche più discusse oggi in filosofia, e che interessa direttamente le condizioni di possibilità di ogni argomentare (anche ermeneutico) e quindi le condizioni di possibilità di ogni comprensione e comunicazione, di verità e di giustificazione, di senso e di critica del senso, sono chiamate in causa, oltre alla pragmatica trascendentale di Apel, la teoria dei giochi linguistici di Wittgenstein, l`ermeneutica dell`esserci (Caseina) (del primo Heidegger), nonché l`ermeneutica della storia dell`essere (del tardo Heidegger) e la pretesa di universalità dell`ermeneutica filosofica avanzata da Gadamer. Quali sono gli interrogativi trascendentalpragmatici che fanno da sfondo in questo confronto e che accomunano e, nel contempo, distinguono e mettono allo scoperto le logiche interne alle argomentazioni delle posizioni qui oggetto di riflessione? Gli interrogativi sono i seguenti: è il logos del discorso argomentativo a ricevere il suo fondamento di validità dal senso temporale dell`essere e, quindi, dalla storia (epocale) dell`essere o sono la temporalità dell`essere e la storia epocale dell`essere a ricevere dal discorso argomentativo il loro fondamento di validità? In modo più generalizzato: la pretesa di validità di un`asserzione filosofica (di ogni asserzione filosofica) dipenderà dal logos della temporalità e della storicità dell`essere o dal logos sovratemporale e sovrastorico del discorso argomentativo? Detto ancora diversamente: è possibile parlare di pretesa universale di validità in riferimento a un logos trascendentale o tutto dipende dagli stili di vita o modi di vivere (Wittgenstein) o da aperture storiche (Heidegger) razionalmente non controllabili? E ancora: è possibile parlare di fondazione o meglio di fondazione ultima, nonché di etica del discorso e fondazione dell`etica o fondazione di norme, in ultima analisi, di fondazione della scienza e della filosofia? A queste domande risponde con illuminante chiarezza l`ermeneutica trascendentale di Apel, sfidando tutti i relativismi e gli scetticismi che accompagnano il pensiero moderno.



Karl-Otto APEL

Nato a Düsseldorf nel 1922, Karl Otto Apel si laurea nel 1950 a Bonn. Nel 1960 consegue il dottorato in filosofia all'Università di Mainz. Come professore ordinario insegna nelle Università di Kiel (...)
Leggi tutto: (Karl-Otto APEL)


Recensioni Clienti:

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
Autenticati per poter scrivere una recensione.
altre categorie


Arte e spettacolo

Discipline Educative

Letterature

Scienze Umane

Scienze Sociali

Turismo

 

Login






Skype

Contattaci tramite skype cliccando sul bottone sottostante

oppure inviaci un'email a info@pellegrinieditore.it My state

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.

Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

EU Cookie Directive Plugin Information