PDFStampaE-mail

FATA MORGANA  N.1 - MONDO


232 PAGINE •
EPub/PDF
Rif.: 1970-5786-1-Ebook
ISSN 197057861
Prezzo: €6,99 (incluso 4 % I.V.A.)
FATA MORGANA N.1 - MONDO

Quadrimestrale di cinema e visioni
DE GAETANO Roberto
Arte e Spettacolo
Data di pubblicazione : 2012

“E` vero che il mondo è ciò che noi vediamo, ed è altresì vero che dobbiamo imparare a vederlo” (Maurice Merleau-Ponty). Dopo il numero zero dedicato a “bìos”, il numero uno di Fata Morgana si sviluppa a partire dalla lettura problematica del tema “mondo”, tema che nel numero è stato affrontato secondo una duplice prospettiva: quella che fa del mondo una totalità (logica/epistemologica), qualcosa che non consiste solamente nell`insieme di “cose” e relazioni che ci circondano, ma, appunto nel tutto; e quella che sottrae il mondo alla totalità e lo apre alla molteplicità, evidenziando che sono tanti i mondi sensibili, abitabili, o solo percepibili. Questo duplice movimento, verso l`esterno e verso l`interno, sintetizza anche il doppio movimento del cinema, movimento dello sguardo che tenta di creare o rivelare mondi/luoghi/territori. Il numero si apre con una conversazione con il filosofo Jean-Luc Nancy, incentrata sull`apertura del mondo e sull`immagine ad esso legata. Nella sezione “Focus” i saggi spaziano attraverso le varie declinazioni della doppia prospettiva messa in evidenza, sia attraverso le forme in cui il mondo si dà sotto forma di immagine, ripensando quindi le categorie dell`estetica contemporanea (De Gaetano, Somaini), sia attraverso i tentativi di rendere il mondo sotto forma di segno, molteplice e disperso (Bruno, Gagliano, Canadé) o, ancora di fare dell`opera stessa, singola e limitata, un`immagine (problematica) del mondo, scontrandosi necessariamente con l`altrettanto problematica definizione di “reale” (Dottorini, Roberti, Donà). Nella sezione “Rifrazioni”, singole immagini e film esemplari vengono riattraversati alla luce di tale problematica, alla ricerca di nuove possibilità di analisi, dal Godard di Due o tre cose che so di lei a Elephant di Van Sant (Tedesco, H_rle), dal cinema-mondo di Herzog (Cervini), Egoyan (Costantino) e Wenders (Russo), fino al mondo poetico di Benigni e alla musica come immagine del mondo (Curia).


 

sfoglialibro



Roberto DE GAETANO

E' professore ordinario di Filmologia presso l'Università della Calabria. Ha dedicato importanti studi ai rapporti tra cinema e filosofia (Il cinema secondo Gilles Deleuze, Roma 1996; Il visibil (...)
Leggi tutto: (Roberto DE GAETANO)


Recensioni Clienti:

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
Autenticati per poter scrivere una recensione.


TRA - DUE

€12,00




PALINSESTI

€25,00















NANNI MORETTI

€20,00


TRA - DUE

€4,99


 

Login






Skype

Contattaci tramite skype cliccando sul bottone sottostante

oppure inviaci un'email a info@pellegrinieditore.it My state

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.

Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

EU Cookie Directive Plugin Information