PDFStampaE-mail

SUOR T. contro PADRE FEDELE


184 PAGINE •
Brossura
Rif.: 978-88-8101-773-7-
ISBN 9788881017737
Prezzo: €16,00
SUOR T. contro PADRE FEDELE

Violenze e complotti agli occhi di Dio e del Popolo italiano
GRANDINETTI Roberto
Scienze Sociali
Data di pubblicazione : 2011

"OGGI è il giorno più bello della mia vita, perché mi sento più vicino a Gesù, perseguitato e crocifisso". È il 23 gennaio del 2006. Padre Fedele ha appena lasciato la Questura di Cosenza con in mano la sua croce, ossia un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, firmata dal gip Giusy Ferrucci su richiesta del pubblico ministero Claudio Curreli, della Procura bruzia. Il religioso ha ai suoi fianchi due agenti della squadra Mobile, che lo fanno entrare in auto per accompagnarlo nel vicino carcere "Cosmai". L'accusa fa sobbalzare tutti: violenza sessuale, tra l'altro ai danni di una suora siciliana, sua ex collaboratrice, della Congregazione delle suore francescane dei poveri, originaria di Barcellona Pozzo di Gotto. L'aveva detto, pochi giorni prima sulle scale del tribunale di Cosenza, un ispettore della Squadra Mobile: "Fra poco esploderà una bomba". E il botto, quel 23 gennaio, echeggia forte in tutta Italia. "Quel peccato - dice e continuerà a sostenere il frate - né l'ho fatto, né lho pensato. Sono vittima di un complotto". Nell'ordinanza c'è scritto anche il nome di una seconda persona. Si tratta del quarantenne Antonello Gaudio, il segretario dell'Oasi Francescana, di trent'anni più giovane di padre Fedele, che viene sottoposto invece agli arresti domiciliari. All'inizio è accusato di aver preso parte ad una sola delle cinque violenze contestate dalla pubblica accusa, tutte consumate all'interno della stessa Oasi Francescana, struttura di accoglienza per poveri e stranieri voluta e creata da padre Fedele. In chiusura di indagini preliminari il pm gli riserverà un'altra brutta sorpresa, indagandolo anche per un tentativo di violenza sessuale nei confronti di una giovane ospite dell'Oasi. Il 6 luglio del 2011, dopo innumerevoli colpi di scena e ipotesi di complotto, ecco la sentenza...



Roberto GRANDINETTI

  ROBERTO GRANDINETTI (Cosenza, 1967), laureato in Lettere all’Università della Calabria, è giornalista professionista dal 2003.
Da oltre dieci anni è responsabile della cronaca giudiziaria (...)
Leggi tutto: (Roberto GRANDINETTI)


Recensioni Clienti:

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
Autenticati per poter scrivere una recensione.

altre categorie


Arte e spettacolo

Discipline Educative

Letterature

Scienze Umane

Scienze Sociali

Turismo

 

Login






Skype

Contattaci tramite skype cliccando sul bottone sottostante

oppure inviaci un'email a info@pellegrinieditore.it My state

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.

Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

EU Cookie Directive Plugin Information